Bonus verde, prorogato anche per il 2020

Il bonus verde prorogato anche per il 2020. Si tratta infatti di una delle tante proroghe contenute nel decreto milleproroghe.

Il bonus verde prevede, anche quest’anno, una detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute negli interventi di sistemazione di giardini, terrazze e parti comuni di edifici condominiali.

Bonus verde, contenuto nel decreto Milleproroghe

La detrazione prevista dal bonus verde va ripartita in 10 quote annuali e va calcolata su un importo massimo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo. Ne deriva che la detrazione massima è di 1.800 euro, secondo quanto prevede un emendamento alla manovra presentato dal ministero delle Politiche agricole, e l’onere calcolato è di 7,2 milioni.

Ricordiamo che per poter usufruire della detrazione è indispensabile che le spese sostenute siano pagate con metodi di pagamento tracciabili.

Lo scopo dell’incentivo è quello di favorire la diffusione di parchi, giardini e terrazzi in città, capaci di catturare le polveri e di ridurre il livello di inquinamento.

Secondo il presidente Coldiretti,  Ettore Prandini , questo sarebbe anche un ottimo modo per rilanciare l’economia. A proposito del bonus ha infatti sottolineato che si tratta di “Una misura che inoltre aiuta il florovivaismo che è un settore di punta del Made in Italy, con un valore della produzione attorno ai 2,5 miliardi di euro grazie a 27.000 imprese con oltre 100.000 occupati, impegnate nella coltivazione di oltre 2.000 specie vegetali”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBonus caldaie, requisiti per potervi accedere
Articolo successivoRiscatto laurea, ecco cosa cambia
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO