Bonus verde, ecco i lavori esclusi

Alcuni lavori di manutenzione saranno esclusi dal bonus verde. Il chiarimento è arrivato nel corso del Telefisco 2018, organizzato da Il Sole24Ore nei giorni scorsi.

Non potranno usufruire del bonus Manutenzioni ordinarie annuali e lavori in economia. Purtroppo però la norma inserita nella legge di bilancio 2018, che ha introdotto il bonus, è poco chiara in merito pertanto si dovranno comunque attendere ulteriori delucidazioni da parte dell’agenzia delle entrate.

Il bonus prevede una detrazione del 36% per le spese sostenute per gli interventi di sistemazione a verde delle aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze e recinzioni. Per usufruire del bonus è necessario che le spese siano sotenute entro il 31 dicembre di questo anno. Saranno inoltre importi con un limite massimo di 5mila euro per unità immobiliare.

Bonus verde, lavori inclusi

Tra i lavori ammessi dal bonus ci sono la fornitura e messa a dimora di piante o arbusti di qualsiasi genere o tipo e la riqualificazione di tappeti erbosi. Sono inoltre inclusi anche la realizzazione di impianti di irrigazione, inclusa la realizzazione di pozzi.

Sono invece esclusi lavori finalizzali al recupero del verde di impianti sportivi a fini di lucro o palazzi di interesse storico, nonché la realizzazione di giardini pensili.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBonus condizionatori, a quanto ammonta il risparmio
Articolo successivo200 Euro IKEA in regalo! Solo con HelloBank!
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO