Bonus pubblicità, reddito d’imposta pari al 75%

ll bonus pubblicità prevede un reddito di imposta pari al 75% destinato alle aziende che decidono di investire in media tradizionali o digitali. Il bonus è destinato a imprese, professionisti ed enti non commerciali che effettuano investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa quotidiana e periodica anche online e sulle tv e radio locali.

Per poterne usufruire già da quest’anno, la domanda per il 2019 va presentata dal 1° al 31 ottobre 2019.

Bonus pubblicità, in cosa consiste

Il bonus pubblicità, come dicevamo, è un credito d’imposta pari al 75% per gli investimenti pubblicitari incrementali, cioè quelli il cui valore superi di almeno l1% gli analoghi investimenti effettuati nell’anno precedente sugli stessi mezzi di informazione.

Valgono sia sponsorizzazioni a mezzo cartaceo, che con i più moderni mezzi digitali.

Si tratta in realtà di un beneficio presente da diversi anni, ma che ha subito delle importanti modifiche sostanziali proprio durante l’anno in corso. La modifica più recente e sostanziale è quella apportata dal DL 59 del 28 giugno 2019 convertito dalla Legge 81 dell’8 agosto 2019 che ha reso strutturale la misura e ha unificato al 75% la percentuale di credito d’imposta.

In particolare, in seguito alle ultime modifiche il bonus è diventato permanente ed è stata eliminata la maggiorazione fino al 90% per le MPMI e le start-up innovative, rimasta comunque inattuata perché mai autorizzata dall’UE.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCarte di credito e bancomat, sconti per incentivarne l’uso
Articolo successivoDecreto clima, risparmio assicurato per detersivi alla spina
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO