Bonus mobilità, necessaria fattura per rimborso

Per usufruire del bonus mobilità occorrerà presentare la fattura attestante l’acquisto di uno dei mezzi idonei al beneficio, non sarà sufficiente il solo scontrino.

Con una nota del Ministero dei Trasporti, nei giorni scorsi è stato reso noto che molto probabilmente l’incentivo non sarà erogato a coloro che presenteranno il semplice scontrino. Per poter ottenere la detrazione prevista sarà necessario invece presentare la fattura di acquisto.

Bonus mobilità, serve fattura

Il bonus mobilità ricordiamo che si applica agli acquisti effettuati a partire dal 4 maggio. Il bonus può essere richiesto per l’acquisto biciclette a pedalata assistita, monopattini e altri mezzi a propulsione elettrica utili a muoversi all’interno della propria città. Si tratta di un incentivo da non sottovalutare dal momento che ammonta al 60% della spesa sostenuta, fino ad un massimo di 500 euro.

Secondo quanto si apprende da una nota pubblicata sul sito del Ministero “Il buono mobilità spetta ai maggiorenni residenti nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti ed avrà efficacia retroattiva: potranno infatti beneficiarne quanti, avendone i requisiti, abbiano fatto acquisti a partire dal 4 maggio 2020, giorno di inizio della Fase 2.
Per ottenere il contributo basterà conservare il documento giustificativo di spesa (fattura) e, non appena sarà on line, accedere tramite credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) sull’applicazione web che è in via di predisposizione da parte del Ministero dell’ambiente e accessibile anche dal suo sito istituzionale.

CONDIVIDI
Articolo precedenteContributi a fondo perduto, a chi spettano
Articolo successivoLotteria scontrini, rinviato al 2021
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO