Bonus merito, criteri assegnazione misteriosi

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Proseguono le polemiche in merito al bonus merito, ovvero il bonus destinato ai docenti “meritevoli”. Sembra infatti che non sia stata fatta abbastanza chiarezza in merito ai criteri presi in considerazione per assegnare il beneficio. Molti sono infatti gli insegnanti che affermano di non conoscere i criteri scelti per la selezione dei vincitori.

Per cercare di attenuare le polemiche che ormai si protraggono da mesi, il Miur ha deciso di introdurre una nuova Faq. Tra le domande frequenti compare infatti “Come dare trasparenza alle scelte e come pubblicare i dati sull’assegnazione del bonus?”

Bonus merito, il Miur cerca di fare chiarezza

In risposta alla precedente domanda il Miur afferma: “Per dare evidenza alle scelte e per promuovere un processo di condivisione risulta determinante, innanzi tutto, pubblicare i criteri stabiliti dal Comitato. Mentre in merito alla pubblicazione dei premi per i singoli docenti, mancando un’indicazione di riferimento specifica per la scuola, è opportuno fare riferimento al D.Lgs.33/2013 come aggiornato da D.Lgs. 971/2016, in vigore dal 23 giugno 2016, all’art. 20, comma 1 e comma 2, in cui si evidenzia che ‘le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi all’ammontare complessivo dei premi collegati alla performance stanziati e l’ammontare dei premi effettivamente distribuiti”.

Gli esclusi dal bonus possono richiedere di accedere agli atti per verificare che tutto sia stato eseguito correttamente.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBonus cultura, cosa comprare e come richiederlo
Articolo successivoBonus condizionatori, a quanto ammonta il risparmio
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO