Bonus mamme, 800 euro invisibili

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Sembra che quello del bonus mamme sia solo una beffa, una becera promessa politica di 800 euro che sarebbero dovuti essere erogati alle future mamme e che non vedranno mai la luce.

Il bonus mamme era stato pensato per accompagnare le future mamme nelle prime spese prenatali, quali esami vari, ecografie, acquisto passeggini, culle e corredino per i neonati. Secondo quanto annunciato in un primo momento, il bonus mamme sarebbe dovuto partire dal 1 gennaio di questo anno. Eppure siamo già a metà aprile ed in giro non è possibile reperire neanche i moduli necessari alla presentazione delle domande per potervi aderire.

Se le mamme provano a richiedere informazioni agli operatori Inps, la risposta è sempre la stessa, ovvero “Lei faccia conto che non ci sia”.

Bonus mamme, 800 euro fantasma

Il bonus mamme sarebbe dovuto essere erogato nella misura di 800 euro una tantum a tutte le future mamme in procinto di mettere al mondo un bambino, indipendentemente dal reddito Isee. Il bonus sarebbe dovuto essere riconosciuto tra il settimo mese di gravidanza ed il momento del parto. Dalla presentazione ad oggi nessuno ne ha più parlato, salvo il sito dell’Inps che a febbraio aveva chiarito con una nota quale sarebbe stata la platea dei beneficiari. Si tratta di tutte le cittadine italiane, comunitarie o extracomunitarie con permesso di soggiorno, residenti nel nostro Paese. Per i moduli si dovrà attendere l’adeguamento dei mezzi online ma ormai il lancio dovrebbe essere prossimo e le mamme che comunque hanno partorito dopo gennaio potranno stare tranquille perchè il bonus mamme sarà retroattivo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRottamazione Equitalia, si farà via bancomat
Articolo successivoPensionati, le mete più ambite in cui vivere al meglio
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO