Bonus caldaie, requisiti per potervi accedere

Il bonus caldaie è sicuramente uno degli aspetti più interessanti dell’Ecobonus. Per poterne avere diritto occorre però stare attenti ad alcune caratteristiche fondamentali che riguardano la nuova caldaia. Tali parametri, oltre a consentirvi l’accesso all’incentivo, vi garantiscono anche di avere un dispositivo più performante e quindi di alleggerire anche le vostre bollette nel periodo invernale.

Le caldaie passabili di incentivo spaziano dalle caldaie a condensazione ai sistemi alimentati a biomassa fino alle pompe di calore, realtà in costante espansione. La detrazione prevista è del 50 e 65%. Da quattro anni, grazie alla direttiva europea che ha previsto l’introduzione obbligatoria dell’etichetta energetica anche per le caldaie, su ogni impianto c’è appunto un’etichetta che ricalca quelle già utilizzate per tanti elettrodomestici con le lettere dalla A++ e A+ in giù. Chiaramente le prime sono sicuramente quelle su cui indirizzarsi se si vuole avere un apparato meno dispendioso.

Bonus caldaie, come richiederlo

Il bonus caldaie viene erogato sulla dichiarazione dei redditi, spalmato nell’arco di 10 anni. Da questo anno non è più possibile infatti richiedere lo sconto immediato in fattura.

La detrazione è pari al 65% in tutti i casi in cui viene installata una caldaia a condensazione di classe energetica A con la contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti. Lo sconto si riduce invece al 50% quando viene installata la sola caldaia a condensazione sempre di classe energetica A.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEcobonus e sismabonus, addio sconto in fattura
Articolo successivoBonus verde, prorogato anche per il 2020
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO