Bollette, tagli fino al 18% estesi a tutti

Il calo del costo della materia prima per luce e gas sta notevolmente riducendosi, e questo si traduce in offerte vantaggiosissime anche nel mercato libero, che a volte potrebbero comportare tagli nelle bollette fino al 18%.

Stando ad alcune simulazioni effettuate dal noto portale di comparazione offerte Facile.it, in appena due mesi i costi per gli utenti finali si sono ridotti del 7,2% per l’energia elettrica e del 10% per il gas.

Lockdown, gli effetti positivi sulle bollette

Il lockdown sembra dunque aver avuto effetti benefici sul costo delle bollette che, in questo caso interessano tutti gli utenti, indistintamente dalla situazione economica e da eventuale Isee.

La ricerca condotta da facile.it prendendo in considerazione esclusivamente le offerte del mercato libero ha evidenziato che da marzo a maggio 2020 è stata stimata una riduzione media pari al 7,2% per il costo della materia prima luce con punte di cali fino 14%, ma anche di rialzi fino al 6%. Per il gas, invece, in tutti e cinque i casi presi in esame è stata rilevata una diminuzione, con un range che varia tra il -18% e il -1% con un valore medio del calo addirittura superiore a quello dell’energia e pari al 10%.

In Italia comunque parrebbero esserci ancora moltissime famiglie legate al mercato a maggior tutela e dipendenti quindi dalle soglie trimestrali diffuse da Arera. In questo caso l’autorità a marzo scorso aveva stabilito un taglio del 18,3% per i prezzi dell’elettricità e del 13,5% per il gas per la famiglia tipo 1 in tutela.

CONDIVIDI
Articolo precedenteConto corrente cointestato, rischi e chiarimenti
Articolo successivoLockdown, occupati in calo
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO