Berlino, si agli aiuti

95_2015-08-18_TLB_090001E’ Berlino stranamente a lanciare un appello ai Paesi europei per incentivare l’approvazione degli aiuti nei confronti della Grecia. “Credo che, considerata da tutti i punti di vista, votare a favore degli aiuti ad Atene, sia la decisione giusta” ha detto il ministro  delle finanze Wolfgang Schaueble in un’intervista alla ZDF. L’appello è arrivato alla vigilia del voto della scorsa settimana e considerandolo alla luce degli avvenimenti successivi sembra sia servito.

Dopo il pugno di ferro di Berlino nei mesi scorsi, sembra che qualcosa abbia fatto riflettere la Germania e fatto lievemente cambiare posizione nei confronti della tragica situazione greca e del pesante debito contratto dal Paese nei confronti del Fondo Monetario Internazionale.

Schaueble si è anche detto fiducioso che il Fondo Monetario Internazionale sarà coinvolto nel programma di salvataggio della Grecia e ribadisce che il taglio del debito greco è fuori discussione, ma esiste uno “spazio di manovra” per alleggerirlo.

Comunque la Germania continua per la sua strada e lo dimostra anche il fatto che nonostante già dallo scorso venerdì fosse partito il via libera agli aiuti di Atene per ben 86 miliardi di euro da parte dell’eurogruppo, Berlino ha continuato per la sua strada necessitando di ulteriori riunioni interne mettendo a rischio la puntualità degli aiuti che la Grecia ha bisogno di ottenere per rimborsare un prestito alla Banca Centrale Europea.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO