Bankitalia stima ripresa modesta

osservatorio_bankitalia-boom-sofferenze-a-dicembre-e-calo-dei-prestitiBankitalia ha diffuso le proprie stime in merito alla ripresa cui dovremo assistere nel corso dell’anno appena partito e di quello successivo e le notizie non sembrano essere affatto positive.

Bankitalia parla di crescita economica modesta per il 2015 e leggermente più sostenuta per il 2016 per il nostro Paese.

“Le nostre proiezioni prefigurano per l’economia italiana una crescita modesta quest’anno, piu’ sostenuta il prossimo- si legge nel Bollettino – nello scenario centrale risulterebbe attorno allo 0,4 e all’1,2 per cento, rispettivamente”.

Si torna dunque a parlare della necessità di ripartire con gli investimenti , e molto potrebbero fare in tal senso l’agevolazione nell’accesso al credito ed il mantenimento sui livelli registrati negli ultimi giorni del pezzo del petrolio.

Inoltre nel rapporto Bankitalia evidenzia “Nei primi undici mesi del 2014 il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche, al netto delle dismissioni mobiliari, e’ stato pari a 73,1 miliardi, 19,6 in meno rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno”.

I dati, secondo Bankitalia, sarebbero dunque compatibili con un indebitamento pari al 3% del prodotto. Complessivamente si puo’ valutare che nell’anno il rapporto tra il debito e il prodotto sia salito di circa quattro punti percentuali, collocandosi in prossimita’ del 132 per cento.

Dunque le analisi di Bankitalia non suggeriscono nulla di buono e non c’è la speranza che la situazione possa cambiare tendenza nel breve periodo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO