Banca d’Italia, pensioni a 67 anni

Fondi sbloccati in 48 ore Image Banner 480 x 75

Secondo i pronostici della Banca d’Italia che detiene in sostanza la cassa del Paese, non ci sarebbero i presupposti per poter bloccare l’innalzamento dell’età pensionabile in base all’adeguamento delle speranze di vita. Mancano infatti le risorse necessarie a poter rinviare l’inevitabile. Sembra dunque ormai cosa fatta, dal prossimo gennaio si avrà il tanto temuto innalzamento dell’età pensionabile che passerà a 67 anni, 3 mesi in più rispetto ad oggi.

Banca d’Italia, adeguamento età inevitabile

Inutile quindi farsi false illusioni, perché è di fatto impossibile che le risorse siano recuperate in questo poco lasso di tempo che rimane. Infatti la misura dovrebbe essere finanziata con ulteriore deficit oltre ai circa 10 che la manovra dovrebbe autorizzare. Dunque per consentire il blocco dello scatto degli ulteriori tre mesi ci sarebbe bisogno o di nuove tasse o ulteriori tagli di spesa. Entrambe le tue opzioni sono impossibili da attuare. Dal momento che ci troviamo in piena campagna elettorale è infatti impensabile che qualcuno possa proporre nuove tasse. D’altro canto nuovi tagli alla spesa comporterebbero la compressione di servizi che già così come sono lasciano molto a desiderare.

Banner Maggio 2017 300 x 250

Nonostante la banca d’Italia consideri l’adeguamento inevitabile i sindacati sono decisi a non mollare la presa e continuano a fare pressioni su un possibile blocco dell’innalzamento dell’età pensionabile almeno fino al prossimo anno.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteAmazon, mega evasione da 250 milioni
Articolo successivoMutui, le migliori proposte del mese
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO