Amazon, attenzione ai resi

Chi fa troppi resi su Amazon rischia di essere espulso. E’ successo anche in Italia che alcuni utenti ignari si siano visti chiudere l’account senza alcun motivo valido, se non quello di aver fatto un numero di resi considerato eccessivo dal colosso dell’e-commerce.

Gli utenti denunciano la mancanza di trasparenza dell’azienda, che non ha chiarito un numero massimo di resi oltre il quale considerarsi a rischio. Secondo le normative italiane è lecito infatti richiedere il reso di un articolo non gradito, acquistato a distanza fuori dai locali commerciali, entro 10 giorni. Amazon ha deciso di estendere il limite a 14 in modo gratuito e a 30 dietro pagamento delle spese di restituzione.

Amazon, resi causano chiusura account

Alcuni utenti hanno subito la chiusura dopo soli due resi. Questo ha causato anche la perdita dei soldi caricati sull’account. Inoltre, in caso di chiusura, Amazon espelle anche tutti gli utenti associati allo stesso indirizzo o in cui è stata inserita come metodo di pagamento la stessa carta di credito.

Amazon però avvisa sempre l’utente prima di chiudere. Viene mandata una mail in cui è indicato chiaramente che è stato notato un elevato numero di resi e si invita l’utente a dare consigli su come poter migliorare l’esperienza su amazon.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTariffe postali, rincari da luglio
Articolo successivoQuota 100, si torna a sperare ma è un’utopia
Classe 1987. Laureata in scienze biotecnologiche. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto gotica. Collaboro da molti anni con vari blog, dove mi occupo di cinema, tecnologia, spettacoli ed, ovviamente, economia. La mia passione per la scrittura mi ha portato, negli anni, a scrivere anche qualche romanzo e a partecipare ad alcuni concorsi letterari. Quando non scrivo mi occupo di formazione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO