Accensione mutuo, a cosa stare attenti

Tasse-sulla-casa-ecco-come-aumentera-la-Tasi_h_partbL’accensione di un nuovo mutuo comporta sicuramente dei rischi e non è certamente una pratica da sottoscrivere a cuor leggero. Prima di procedere con l’accensione di un nuovo mutuo bisogna infatti informarsi molto bene circa quello cui si va incontro e cercare di leggere il maggior numero di guide in proposito per evitare di incorrere in qualche fregatura.

A tal proposito proprio la Banca d’Italia ha deciso di andare incontro alle necessità di molte famiglie italiane in procinto di indebitarsi per acquistar casa pubblicando la dettagliata guida  “Il mutuo per la casa in parole semplici”, per cercare di fornire al cliente il maggior numero di spiegazioni possibili.

Per prima cosa la rata non dovrebbe mai superare di un terzo il reddito disponibile, in modo da poter far fronte al suo pagamento anche nell’eventualità che si debbano sostenere spese impreviste o che di colpo si riducano le entrate. Bisogna poi fare attenzione al tasso applicato e che questo non rientri nella soglia degli interessi usurai, pubblicati sul sito della Banca d’Italia(in tal caso non si dovrà pagare alcuna quota interessi).

In particolare il primo fattore è indispensabile per stabile la possibilità di rimborso del prestito, perchè anche il ritardo nel pagamento di una singola rata potrà comportare lo scioglimento del contratto e la banca potrà pretendere l’immediata restituzione del debito residuo e, qualora il mutuatario sia impossibilitato, richiedere l’ipoteca dell’immobile e la vendita all’asta. Questo potrebbe anche compromettere la futura possibilità ad ottenere prestiti anche da parte di altri istituti di credito.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO